201709.27
0

Niente rimborso IRAP per il commercialista che svolge anche l’attività di sindaco

La Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 21161/6 del 12-09-2017 ha statuito non ha diritto al rimborso IRAP il dottore commercialista che, “in presenza di autonoma organizzazione ed espletando congiuntamente anche gli incarichi connessi di sindaco, amministratore di società e consulente tecnico, svolga sostanzialmente un’attività unitaria, nella quale siano coinvolte conoscenze tecniche direttamente collegate all’esercizio della professione nel suo complesso” in quanto risulta impossibile scorporare le diverse categorie di compensi eventualmente conseguiti e verificare l’esistenza dei requisiti impositivi.

201709.27
0

Locazioni, nullo il patto orale che aggira il preavviso di recesso

Nelle locazioni abitative è nullo il patto di recesso non scritto. Non può dunque trovare un riconoscimento giurisdizionale il supposto accordo orale tra proprietario ed inquilino in cui quest’ultimo al posto del preavviso di recesso, e del relativo obbligo di corrispondere ulteriori mensilità, abbia offerto il nominativo di un nuovo inquilino. Per cui il locatore potrà comunque chiedere al conduttore i canoni non versati. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, ordinanza 27 settembre 2017 n. 22647, …

201709.27
0

Incidente stradale, prelievo ematico inutilizzabile se non necessario per la cura

A seguito di un incidente stradale, il prelievo ematico operato dai sanitari da cui risulta l’assunzione di sostanze psicotrope (o di alcool oltre la soglia consentita) da parte del conducente, non è utilizzabile come prova del reato, qualora la anamnesi del Pronto soccorso – nel caso, trauma torace, contusione bacino – non lo rendeva necessario, ed esso sia stato eseguito su indicazione della Polizia. Lo ha stabilito la Corte d’Appello di Cagliari, sentenza del 18 maggio 2017 n. 360, accogliendo …

201709.27
0

Ddl codice antimafia: via libera definitivo dalla Camera

L’Aula della Camera ha definitivamente approvato la proposta di legge che modifica il codice antimafia con 259 sì e 107 no (28 gli astenuti). Il provvedimento votato da Montecitorio in terza lettura costituisce un testo unificato delle proposte di legge riguardanti le modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, e la delega al Governo per la tutela del lavoro nelle aziende sequestrate e confiscate

201709.27
0

Ddl codice antimafia: via libera definitivo dalla Camera

L’Aula della Camera ha definitivamente approvato la proposta di legge che modifica il codice antimafia con 259 sì e 107 no (28 gli astenuti). Il provvedimento votato da Montecitorio in terza lettura costituisce un testo unificato delle proposte di legge riguardanti le modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, e la delega al Governo per la tutela del lavoro nelle aziende sequestrate e confiscate

201709.27
0

Appalti, esclusa dalla gara la società non trasparente sul passato

L’aver taciuto l’estromissione da una precedente gara d’appalto per questioni di «regolarità fiscale», può comportare l’esclusione anche dalla gara successiva in cui invece si era in regola. È questo l’effetto del Dlgs 50/2016 che ha «esteso alle condotte anteriori all’esecuzione del rapporto contrattuale – si tratti della stessa o di altre gare – le ipotesi rivelatrici della scarsa affidabilità professionale dell’impresa». Così accrescendo «le informazioni che il concorrente deve fornire in sede …

201709.27
0

Appalti, esclusa dalla gara la società non trasparente sul passato

L’aver taciuto l’estromissione da una precedente gara d’appalto per questioni di «regolarità fiscale», può comportare l’esclusione anche dalla gara successiva in cui invece si era in regola. È questo l’effetto del Dlgs 50/2016 che ha «esteso alle condotte anteriori all’esecuzione del rapporto contrattuale – si tratti della stessa o di altre gare – le ipotesi rivelatrici della scarsa affidabilità professionale dell’impresa». Così accrescendo «le informazioni che il concorrente deve fornire in sede …

201709.27
0

Locazioni, nullo il patto orale che aggira il preavviso di recesso

Nelle locazioni abitative è nullo il patto di recesso non scritto. Non può dunque trovare un riconoscimento giurisdizionale il supposto accordo orale tra proprietario ed inquilino in cui quest’ultimo al posto del preavviso di recesso, e del relativo obbligo di corrispondere ulteriori mensilità, abbia offerto il nominativo di un nuovo inquilino. Per cui il locatore potrà comunque chiedere al conduttore i canoni non versati. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, ordinanza 27 settembre 2017 n. 22647, …

201709.27
0

Pornografia minorile

Il delitto di pornografia minorile, previsto e punito dall’art. 600 ter tutela la libertà e l’integrità psico-fisica del minore. La stessa norma chiarisce che per pornografia minorile si intende “ogni rappresentazione, con qualunque mezzo, di un minore degli anni diciotto coinvolto in attività sessuali esplicite, reali o simulate, o qualunque rappresentazione degli organi sessuali di un minore degli anni diciotto per scopi sessuali.”
DELITTI CONTRO I MINORI
LA GIURISPUDENZA DI PLUS PLUS …

201709.27
0

La temporanea mancanza di liquidità non giustifica il ritardo nel pagamento dei tributi

Commento a cura dell’avv. Enrico Vella, Trifirò & Partners
Cass. Civ. Sez. Tributaria Civile – Ordinanza n. 22153/17
Con l’ordinanza in epigrafe, la Suprema Corte di Cassazione si sofferma sulla nozione di causa di forza maggiore in materia tributaria e fiscale, precisando che la temporanea mancanza di liquidità, conseguente a diversi contenziosi di rilevante contenuto economico, non può rappresentare motivo per ritardare il pagamento degli oneri tributari.
I giudici di Piazza Cavour …